home
DUOMO DI CAGLIARI

scheda

Il duomo di Cagliari fu costruito nel secolo XIII nella zona che i pisani chiamavano "Castrum Kallaris". Successivamente sub numerosi interventi barocchi (stile genovese, con interventi di Domenico Spotorno). La facciata rinvia invece allo stile pisano-lucchese. All'interno sono conservati due notevoli pulpiti romanici gi collocati a Pisa (opera del Maestro Guglielmo da Innsbruck) e numerose opere pittoriche qui pervenute talora quasi per caso (come ad esempio, l'opera di un fiammingo portata via dagli appartamenti pontifici durante il Sacco di Roma). La cappella dedicata alla martire S.Cecilia in stile barocco piemontese. In un'altro ambiente conservata una Madonna nera.


 

interno, nello sfondo il Mausoleo di Martino d'Aragona il Giovane (foto a.p )


Nella cripta infine collocato il santuario dei Martiri, scavato nella roccia, con numerose decorazioni seicentesche di tipo siciliano che costituiscono un insieme sorprendente.

La cattedrale(dedicata alla Vergine ed a Santa Cecilia) stata restaurata nel 1999 e dal 2004 nell'attigua via del Fossario funzionante il museo diocesano articolato in quattro sale.

Il sito ufficiale della Cattedrale di Cagliari http://www.duomodicagliari.it/

storia dell'arte, argomenti

uno dei pulpiti provenienti dal duomo di Pisa (foto a.p ); gli stessi vennero realizzati nel XII secolo dal maestro Guglielmo per la cattedrale di Pisa e poi furono portati a Cagliari nel 1312. Inizialmente componevano un unico ambone



arte pisana in Sardegna e Corsica